Benvenuti nell'oroscopo di ALEGSA

click

Se stai lottando per trovare la felicità, leggi questo

Hai bisogno di trovare la felicità, la pace? Qui vi mostriamo come si fa.... , 2020-05-24







Oggi siamo così condizionati a credere che la felicità sia solo una meta da raggiungere e non uno stato di sentimento del momento.

Noi perseguiamo la felicità, sperando un giorno di trovarla. Tuttavia, siamo sempre alla ricerca di questo. Sempre a caccia. E la verità è che molti di noi passano tutta la vita senza rendersene conto fino a quando non è troppo tardi.

Leghiamo la nostra felicità a un obiettivo, la quantità di gusto che abbiamo nel nostro Instagram è sigillata, o anche a una persona. Ma in realtà, il momento che spesso cerchiamo di catturare così disperatamente è il momento che ci porterà la gioia che cerchiamo disperatamente di cercare.

In un mondo che cerca costantemente la convalida degli altri, usando costantemente le metriche altrui per giudicare la propria autostima, dobbiamo porci la domanda più importante: perché?

Perché scegliamo di vivere così?

Perché scegliamo di essere incatenati dal confronto con gli altri?

Perché ci lasciamo sopraffare dalle opinioni degli altri?
Perché scegliamo
di essere infelici quando possiamo scegliere qualcos'altro?

Perché cerchiamo la felicità quando l'abbiamo già dentro di noi?

Basta un attimo per decidere altrimenti. Scegliere diversamente.

Siamo così presi dal perseguimento dei nostri obiettivi e delle nostre aspirazioni che dimentichiamo che il raggiungimento dell'obiettivo in sé non ci farà mai sentire completi. Piuttosto, dobbiamo sentirci completi in questo momento mentre lavoriamo per raggiungere l'obiettivo. Altrimenti non lo saremo mai.

Siamo così presi dalla quantità di gusti che riceviamo nei nostri sigilli Instagram che ci dimentichiamo il motivo per cui abbiamo pubblicato la foto. Non perché abbiamo bisogno che gli altri ci dicano che siamo belli o incredibili, ma perché volevamo condividere una scena bellissima, un ricordo e un momento che ci toglie il respiro.

Siamo così presi dalla ricerca di quella persona che spesso la consideriamo "l'unica" che la spingiamo sempre più lontano da noi. Li mettiamo su un piedistallo, e nel farlo mettiamo la nostra misura di felicità sul
fatto che quella persona ti accetti o meno, dimenticando che non hai bisogno di nulla al di fuori di te stesso per dirti che sei fantastico. E quando ti vedi come qualcuno che merita di essere felice, che è completo, che non ha bisogno della convalida degli altri, anche quell'altra persona lo vedrà.

Se stai lottando con la felicità, non sei solo. Ma dovete anche sapere che la felicità non è così lontana o sfuggente come pensate che sia. Piuttosto, è stato con voi per tutto questo tempo. Tutto quello che dovete fare ora è vederlo come tale.

Contate le vostre benedizioni, circondatevi solo delle persone e delle cose migliori della vita che vi portano gioia, e comprendete che forse la felicità è solo essere chi siete veramente in questo momento. È avere fiducia nella propria pelle, esprimere ciò che si crede essere la propria verità e vivere la vita come propria, non solo a partire dal giudizio degli altri.

La felicità è reale. Il dolore è finito. La sofferenza ha una scadenza. La vera felicità è dimenticare tutte le cose che dovresti e di cui hai bisogno per essere e invece essere esattamente come sei.









Io sono Alegsa

Scrivo articoli per oroscopi e auto-aiuto in modo professionale da oltre 20 anni.



Tag correlati