Benvenuti nell'oroscopo di ALEGSA

click

5 modi per chiedere consiglio ad amici e parenti per un problema ma non osare

Tutti abbiamo problemi e bisogni nella vita, ma a volte abbiamo difficoltà a chiedere aiuto agli altri, come possiamo farlo senza infastidirli?... , 2020-10-11




La vita è meravigliosa e merita di essere vissuta, ma ha anche i suoi momenti amari che dobbiamo imparare a sopportare con forza.

L'essere umano ha bisogno di interazione con i suoi coetanei: amici, colleghi, famiglia, il suo partner... ma spesso non siamo in grado di cercare quell'aiuto per motivi diversi.

Perché è così difficile trovare aiuto?


Quando abbiamo un problema è importante chiedere aiuto e consigli agli altri, ma a volte può diventare difficile per vari motivi:
-
Peccato ammettere che abbiamo un problema emotivo, psicologico o di salute.

- Non ammettiamo completamente il problema che abbiamo, non ci rendiamo conto di quanto sia grave o crediamo direttamente di non avere un problema quando in realtà ce n'è uno.
-
Paura della reazione che altri possono avere al problema o alla situazione che abbiamo.

- Sentire o credere che nessuno possa aiutarci o che non riceveremo l'aiuto appropriato.

- Il problema non può essere comunicato al partner o alla famiglia, ma non abbiamo nemmeno qualcuno di cui ci fidiamo al di fuori di quella cerchia.

- Crediamo che il tempo risolverà il problema da solo.

Perché abbiamo bisogno degli altri?


Non siamo esseri invulnerabili. Mentre il primo passo per risolvere un problema è ammetterlo e la risoluzione del problema dipende
sempre da voi in primo luogo, è anche importante chiedere consiglio e aiuto agli altri.

È sorprendente come le persone tendano a negare i loro problemi, lasciando passare il tempo, il che può peggiorare la situazione rendendola più difficile da risolvere.

Quante donne lasciano che quel "grumo" che sentono nel petto vada via perché non vogliono andare dal medico o non lo dicono a un membro della famiglia? Quanti adolescenti hanno problemi con il bullismo o le molestie e, per vergogna, non lo dicono alla famiglia?

Abbiamo bisogno di altri
per risolvere i nostri problemi perché possono aiutarci a vedere il problema da un'altra prospettiva, possono contenerci emotivamente, darci consigli utili, ecc. Pertanto è sempre importante avere amicizie forti, rapporti familiari sani e un partner comprensivo.

Far parte di un gruppo sociale che ci contiene è fondamentale per mantenere una salute fisica, mentale ed emotiva stabile.

Ammetto di avere un problema, e adesso?


Il primo passo per risolvere il problema è ammettere che ce l'abbiamo, non credere che la situazione si risolverà da sola perché, nella maggior parte dei casi, non farà che peggiorare.

Quello che dovete scoprire ora è chi o cosa raccontare delle nostre difficoltà. Naturalmente, tutto dipende da ciò che stiamo cercando di risolvere.

La cosa più comune è che la coppia o i problemi sessuali non vengono discussi all'interno della famiglia, ma idealmente guardano nella cerchia degli amici. Possiamo anche chiedere consigli ai colleghi di lavoro per problemi d'amore non molto complessi. A volte il consiglio migliore viene da qualcuno totalmente fuori dalla tua vita, perché la sua visione è più obiettiva del resto.

Anche un problema di salute può essere difficile parlarne, perché può essere imbarazzante. L'ideale sarebbe andare da un medico. Al giorno d'oggi molte persone cercano i loro sintomi di salute su internet, cosa che è totalmente scoraggiata. I medici sono inorriditi dalle cose che qualcuno scrive sul web, quindi è l'ultimo posto di cui dovremmo fidarci. Prendete coraggio e andate da un medico, ricordate che sono professionisti discreti, abituati ad affrontare ogni tipo di problema di salute.

L'instabilità emotiva o mentale è sempre meglio affrontata da uno psicologo. Naturalmente, potete chiedere consiglio alla famiglia e agli amici, ma lo psicologo sarà in grado di identificare accuratamente il vostro problema e probabilmente vi aiuterà a risolverlo.

Se non sai dove scappare, pensa prima di tutto alle persone che conosci: colleghi, amici, famiglia, ex partner, partner attuali, ecc. Cercate qualcuno che abbia avuto lo stesso problema o un problema simile. Chiedete loro un consiglio, la maggior parte delle persone saranno disposte a darvi consigli, ma non sempre ad aiutarli. Parlare è facile, ma se il problema richiede più impegno, purtroppo non tutti saranno lì per voi.

Per questo motivo è importante costruire forti legami con gli amici e la famiglia, che serviranno a frenarci nel caso avessimo problemi in futuro.

Se è un problema che non ha soluzione?


È vero che ci sono problemi che non hanno soluzione (per esempio una malattia terminale), sono difficili da risolvere (per esempio una crisi di coppia) o sono lenti da risolvere e richiedono tempo (per esempio la sofferenza dopo una separazione amorosa); in questi casi ciò che si dovrebbe cercare nelle persone è il contenimento emotivo.

Il sostegno emotivo è di solito più efficace quando viene da amici e parenti stretti. Per questo motivo, come ho detto prima, è importante che si abbia sempre un forte legame di amicizia. Non per niente si dice sempre che curare un'amicizia è come curare un albero: qualcosa che si fa per anni.

Sempre, ognuno di noi avrà uno o più problemi seri durante la sua vita. Avere amicizie forti e rapporti familiari sani ci aiuterà molto quando sorgeranno
queste complicazioni.

Pertanto, se soffrite di questo tipo di problemi, vi farà bene circondarvi di persone positive e premurose che vi aiuteranno emotivamente a superare i momenti difficili.

Come posso parlare di questioni personali che mi mettono in imbarazzo?


Il disagio che abbiamo potrebbe metterci in imbarazzo, quindi sarà più difficile chiedere aiuto. Problemi sessuali o malattie, molestie, bullismo... Qualunque sia la complicazione che stiamo attraversando, può essere difficile chiedere aiuto a chi ci è vicino.

Molti dei problemi di cui soffriamo hanno bisogno di aiuto o di consigli da parte di altri, quindi dobbiamo trovare un modo per comunicarli. Non c'è altro modo.

Alcuni problemi sono più facili da comunicare quando la persona che raccontiamo non è così vicina. Altri problemi richiedono persone che ci sono molto vicine.

Usate il vostro buon senso nel determinare chi raccontare i vostri problemi.

Oggi abbiamo un alleato importante: la tecnologia. Utilizzare i social network con amici e familiari per raccontare loro un problema imbarazzante può essere il primo passo, ma solo il primo passo. La chat sui social network non dovrebbe mai soppiantare una conversazione faccia a faccia.







Io sono Alegsa

Scrivo articoli per oroscopi e auto-aiuto in modo professionale da oltre 20 anni.



Tag correlati