Benvenuti nell'oroscopo di ALEGSA

click

11 modi per esprimere e gestire meglio i propri sentimenti e le proprie emozioni

Molte persone trovano difficile esprimere le proprie emozioni. Possiamo aiutarvi ad accettare le vostre emozioni e a saperle gestire.... , 2020-05-24







Molte persone trovano difficile esprimere le proprie emozioni. Alcune persone esprimono troppo i loro sentimenti e altre non ne condividono abbastanza. Saper esprimere le proprie emozioni in modo preciso e misurato vi aiuterà immensamente nella vostra vita personale, sociale e professionale.

Ci sono molte teorie e tecniche che insegnano a sopprimere o controllare le emozioni. Tuttavia, questo approccio si è dimostrato poco efficace. Le emozioni e i sentimenti sono spontanei e automatici, e devono essere sentiti ed espressi.
È
stato scientificamente provato che evitare e reprimere le emozioni può avere conseguenze psicologiche negative.

Le moderne terapie come la terapia dell'accettazione e dell'impegno, e altre pratiche come la consapevolezza, possono aiutarvi ad accettare le vostre emozioni e a saperle gestire.

Le vostre emozioni sono parte di voi e devono essere affrontate.

pareja



Ansia emotiva e repressione emotiva

Per esempio, se sei una persona che prova molta ansia emotiva, puoi fare certe cose e comportarti in un certo modo nel tentativo di evitare quell'ansia. Questo può essere dovuto al fatto che non si è sicuri di come canalizzarlo ed esprimerlo.

Questa repressione emotiva può causare problemi fisici, come un battito cardiaco veloce, una sudorazione eccessiva, tremori o difficoltà di respirazione. Quando i sentimenti si fermano, si crea tensione. Questa tensione può essere fisicamente concentrata in aree come il collo, il viso, vari muscoli e la colonna vertebrale.

Se, d'altra parte, ci si aggrappa a queste emozioni senza esprimerle, si può essere suscettibili di provare una malattia dell'arteria psicosomatica, mal di testa o problemi di stomaco.

È un fatto incontestabile che le emozioni influenzano la nostra salute fisica. Saper esprimere le proprie emozioni può aiutare a prevenire problemi fisici e dolori emotivi.

pareja



Come esprimere le proprie emozioni in 11 passi

Con un po' di allenamento e seguendo questi semplici passi, sarete in grado di identificare meglio le vostre emozioni e di esprimerle in modo appropriato.

Di seguito è riportato un riassunto di questi undici passi in modo da poter iniziare a metterli in pratica:

Identificate l'emozione e il sentimento: Quando qualcosa nel vostro corpo cambia rispetto alla reazione a qualcosa, esterna o interna ai vostri pensieri, dovete chiedervi: Cosa sto provando? Quali sintomi fisici sto sperimentando? Qual è la causa? Perché sta accadendo ora?

Imparate a riconoscere i vostri sentimenti: una volta che avete rilevato le vostre emozioni e sentimenti, dovete analizzare la sensazione che creano dentro di voi. È utile sapere quali segni e gesti ti tradiscono. Cercate di fare un elenco di tutte queste emozioni e di cosa esattamente le trasmette fisicamente.

Fate attenzione alla reazione del vostro corpo: le emozioni sono regolate dal sistema limbico e dal sistema nervoso, e sono difficili da controllare quando appaiono per la prima volta. Prendetevi un momento e lasciate che l'emozione che provate si stabilizzi, in modo da poterci pensare chiaramente, e su come reagirete ad essa.

Presta più attenzione a come rispondi a una determinata situazione: puoi sentire che la situazione è ciò che ti rende nervoso, ma la radice del problema è la tua risposta emotiva alla situazione. Fai attenzione e scoprirai che la tua risposta è la stessa di quando non riesci a trovare un documento importante o quando ricevi una multa per una violazione del codice della strada che non hai commesso. L'unica cosa che puoi cambiare è la tua reazione.

Esprimete le vostre emozioni in modo corretto e proporzionato: una volta che avrete compreso appieno il passo precedente, sarete in grado di esprimere le vostre emozioni in modo più controllato. Tuttavia, potete ancora imparare qualche passo in più per aiutarvi a capire cosa vi sta succedendo, in modo da poterlo esprimere con precisione.

Comunicate e vivete il vostro corpo: quando avete queste forti emozioni, prendete nota della parte del vostro corpo in cui hanno origine. Dare loro un colore e una consistenza tangibile. Metteteli in un luogo specifico e cercate di instaurare con loro un rapporto diverso. Tu sei ciò che comprende il tuo corpo e le tue emozioni; non ti possiedono.

Cercate di essere onesti su ciò che sentite e su ciò che fate: se vi sentite davvero indifferenti nei confronti di qualcuno o di qualcosa, perché continuate a cercare di farlo funzionare? O se siete irritati, arrabbiati e arrabbiati, perché evitare una conversazione che potrebbe aiutarvi a capire un po' meglio?

Scegliete la situazione migliore per esprimervi: se, ad esempio, avete un conflitto con il vostro capo e volete avere una conversazione costruttiva con lui o lei, non otterrete nulla se scegliete il momento sbagliato per farlo. Quindi esaminate la situazione, le persone intorno a voi e voi stessi quando decidete quando è il momento migliore.

Utilizzate una forma di comunicazione positiva: un tono piacevole, un ascolto attivo, il contatto visivo e l'uso di frasi semplici come "mi sento stressato" invece di "quello che è successo oggi al lavoro mi ha fatto sentire così stressato" vi aiuterà ad evitare una situazione in cui dovrete tornare indietro e descrivere quello che è successo. L'altra persona capirà implicitamente che il vostro stress è chiaramente causato dal lavoro.

Usate il vostro corpo per aiutarvi a esprimere ciò che sentite: mentre vi spiegate che siete stressati, mettete la mano sul cuore, sulla testa o sulla pancia. Questo suggerisce che si stanno vivendo sensazioni spiacevoli e che sarebbe bene per voi e per il vostro ambiente non continuare in quello stato.

Visualizzare e localizzare le proprie emozioni è essenziale: si ha il compito di gestire le proprie emozioni e i propri sentimenti, senza reprimerli o nasconderli. Dovete esprimerle in modo da poter alleviare e calmare voi stessi e la vostra mente e da poterle comprendere.

pareja



Come calmare le proprie emozioni da soli

A volte il disagio emotivo non ha nulla a che vedere con una situazione reale e concreta. Potreste essere tristi per le cose che ricordate, o sentirvi male, o per qualsiasi pensiero triste possiate avere in testa. In queste situazioni, potete applicare ciò che è già stato detto: accettare questi sentimenti come parte di voi stessi. Sentite il disagio e accettate di essere una persona viva che dovrebbe apprezzare questi sentimenti.
Accettare
noi stessi come esseri emotivi è la chiave per sapere a quali emozioni dobbiamo aggrapparci e quali dobbiamo esprimere agli altri.

Le emozioni fanno parte dell'evoluzione dell'uomo come specie e sono anche ciò che definisce e separa l'uomo dal resto degli animali che abitano la terra. Le emozioni sono naturali, quindi non combatterle più e più volte. Lasciateli stare, e nel frattempo cercate di rilassarvi. Trova qualcos'altro per occupare la tua mente, come parlare con qualcuno, scrivere o fare una passeggiata.

Se state provando emozioni potentissime come la rabbia, provate a fare uno sport intenso. Questo vi permetterà di liberare la vostra rabbia repressa e lo stress che può accumularsi dentro di voi.









Io sono Alegsa

Scrivo articoli per oroscopi e auto-aiuto in modo professionale da oltre 20 anni.



Tag correlati